ITA - ENG
A causa delle insostenibili condizioni di vita e climatiche all'interno dei campi di Zaatari e Azraq, e a causa degli affitti costosi e della mancanza di opportunità di lavoro nelle principale area urbane della Giordania, i rifugiati siriani sono più disposti a risiedere negli Informal Tented Settlements (ITS) solitamente costruiti su terreni privati. Abbiamo trascorso diversi giorni e celebrato l'Eid insieme alle famiglie risiedenti nell'ITS15 appena fuori dal centro della città di Amman.

Incontriamo uno Shawish, il leader della comunità. Ci spiega le difficile condizioni di vita che le persone affrontano negli ITS.

Non è solo responsabile della sua famiglia. Come leader della comunità si prende carico dell’educazione dei bambini, degli accordi con il proprietario della terra, della ricerca di impiego e di un nuovo posto dove stare quando sono costretti a spostarsi.

Alcune persone in questo ITS sono state trasferite forzatamente ad Azraq.

Una giovane madre lavora ogni giorno nelle serre nei pressi dell’ITS.

Un bambino gioca in una serra abbandonata.

L’acqua potabile è spesso accessibile solo grazie agli aiuti umanitari.

Una raccolta di acqua per uso agricolo

Alba nell’ITS all’inizio della festività di Eid al-Adha

Nell’ITS si celebra la festività dell’Eid.

La celebrazione di Eid al-Adha include il sacrificio di una capra, in ricordo della storia di Abramo e del sacrificio di Isacco.

La difesa delle tradizioni è molto importante per la comunità.