ABOUT

RELOCATED IDENTITIES è un progetto multimediale realizzato da INTERSOS e finanziato dal Dipartimento per la Protezione Civile e gli Aiuti Umanitari della Commissione Europea (ECHO) come parte del progetto "Leveraging protection monitoring and emergency cash to overcome the legal challenges of extremely vulnerable Syrian refugees in Jordan, and the challenges related to harsh weather conditions of extremely vulnerable Syrian and Jordanian households".

Obiettivo dell'azione è contribuire a rafforzare la protezione e promuovere la sicurezza e condizioni di vita dignitose per i rifugiati siriani estremamente vulnerabili in Giordania.

L'azione mira a migliorare l'accesso alla documentazione (certificato UNHCR, carta MoI, certificati di matrimonio, morte e nascita) per i rifugiati siriani estremamente vulnerabili con problematiche legali complesse, attenuando così i relativi rischi di protezione e sicurezza. Casi particolarmente complicati e vulnerabili con mancanza di documentazione legale sono stati sostenuti anche con assistenza monetaria. L'azione mira anche a fornire alle famiglie vulnerabili siriane e giordane assistenza per mitigare l'impatto delle dure condizioni invernali.

Un consorzio formato da INTERSOS e dalla International Catholic Migration Commission (ICMC) è stato istituito per attuare questa azione. Il consorzio garantisce un'ampia copertura geografica in tutta la Giordania; profonda conoscenza dei bisogni e delle lacune; collaborazione collaudata ed efficace; coordinamento con le parti interessate.

L'identificazione dei beneficiari è stata condotta sulla base di criteri comuni sviluppati, con particolare attenzione ai rischi di protezione, alle minacce e alle sfide legali; mentre l'assistenza è basata sui bisogni e fornita secondo le SOP nazionali.

L'Unione europea e i suoi Stati membri sono tra i principali donatori globali di aiuti umanitari. Attraverso il Dipartimento per la Protezione Civile e gli Aiuti Umanitari della Commissione Europea (ECHO), l'UE aiuta ogni anno oltre 120 milioni di vittime di conflitti e disastri. Con sede a Bruxelles e una rete globale di uffici sul campo, ECHO fornisce assistenza alle persone più vulnerabili esclusivamente sulla base dei bisogni umanitari, senza discriminazione di razza, gruppo etnico, religione, sesso, età, nazionalità o appartenenza politica.